Torna alle scelte rapide

Tu sei qui: Home

:


Torna alle scelte rapide

Torna alle scelte rapide

Benvenuti nel Comune di Santadi

Degustando tra musica e cultura

Degustando tra musica e cultura

Ultime notizie e comunicati

  • 15.10.2015PANE OLIO IN FRANTOIO – 6 DICEMBRE 2015

    AVVISO IMPORTANTE PER COTTURA E VENDITA ALIMENTI:

     

    DOMANDA DA PRESENTARE ENTRO E NON OLTRE IL 27 OTTOBRE 2015

    Gli interessati dovranno rispettare il termine IMPROROGABILE DEL 27 OTTOBRE 2015 per rispettare i tempi stabiliti dalla ASL per l’istruttoria da parte sua della DIA SANITARIA.
    Qualora non vengano rispettati i termini previsti la ASL NON PROCEDERA’ alla registrazione della DIA e l’attività non potrà essere svolta.

    nota ASL n. 7 e Modello DIA

    Concessione suolo pubblico per cottura e vendita alimenti

     

    PROROGA DOMANDA DA PRESENTARE ENTRO E NON OLTRE IL 03.11. 2015
    Si comunica che il termine stabilito per il 27.10.2015, è stato prorogato al giorno 03.11.2015, data entro cui gli interessati potranno presentare la suddetta richiesta, per rispettare i tempi stabiliti dalla ASL per l’istruttoria da parte sua della DIA SANITARIA.

     

     


    CONCESSIONE SUOLO PUBBLICO PER GLI ESPOSITORI PRODOTTI DIVERSI
     

  • 15.10.2015PANE OLIO IN FRANTOIO – 6 DICEMBRE 2015 - CONCESSIONE SUOLO PUBBLICO PER GLI ESPOSITORI

    I Soggetti interessati ad ottenere la concessione del suolo pubblico per esporre e/o vendere in occasione della manifestazione dovranno presentare la richiesta con i moduli predisposti dal comune e reperibili a questa pagina. La richiesta potrà essere presentata, oltre che direttamente all'Ufficio Protocollo, via fax o per e-mail agli indirizzi sottoriportati.

    Attenzione: Chi ha già presentato la richiesta su un modello diverso dovrà ripresentarlo su quello predisposto dal Comune.

    I moduli dovranno essere inviati al fax 0781941000 o all'e-mail areacontabile@comune.santadi.ci.it entro il giorno: 24.11.2015, le richieste che perverranno oltre questa data non saranno prese in considerazione.

    ACCOGLIMENTO

    La mattina del 27.11.2015 sarà pubblicato, sul sito istituzionale del Comune, l'elenco delle domande accolte. A fianco di ciascuna sarà indicato l'importo da pagare per l'occupazione del suolo pubblico (TOSAP).

    VERSAMENTO TOSAP

    Il richiedente è tenuto a versare l'importo della tariffa sul c/cp: 16371098 a favore del Comune di Santadi, causale "TOSAP Pane e Olio in Frantoio – 6 dicembre 2015" e a inviare copia della ricevuta tramite fax, per e-mail o presentarla direttamente all'ufficio protocollo, entro e non oltre le ore 13.00 del 03.12.2015.

    Il mancato invio della ricevuta sarà considerato come rinuncia ed il posto assegnato ad altro richiedente.

    La tassa per l’occupazione del suolo pubblico è pari a: € 0,90 al mq (tassa giornaliera).

    IMPORTANTE

    Si raccomanda ai richiedenti di compilare il modello di domanda in ogni sua parte in quanto le notizie richieste sono essenziali ai fini della valutazione circa l'accoglimento o meno. Le domande incomplete non potranno essere accolte.

    Si evidenzia che gli espositori dovranno presentarsi alle ore 7:00 presso il posto assegnato. Le operazioni di preparazione e sistemazione dovranno concludersi rigorosamente entro le ore 8:30.

  • 15.10.2015INVITALIA AGENZIA NAZIONALE PER L’ATTRAZIONE DEGLI INVESTIMENTI E LO SVILUPPO D'IMPRESA

    Incentivi rivolti ai giovani e alle donne che vogliono avviare micro e piccole imprese

    A chi è rivolta la misura:
    Gli incentivi sono rivolti alle imprese partecipate in prevalenza da donne o da giovani tra i 18 e i 35 anni. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a patto che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

  • 09.10.2015Avviso di allerta (CRITICITA' ELEVATA) per rischio idrogeologico del 09/10/2015

    Si porta a conoscenza della popolazione che il Centro Funzionale Decentrato in data 09/10/2015, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/282/2015 del 09/10/2015, comunica che:

    dalle ore 14:00 di venerdì 09/10/2015 e sino alle ore 12:00 di sabato 10/10/2015 si prevede l'INNALZAMENTO al livello di ELEVATA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO sulle zone di allerta:

    Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu, Flumendosa-Flumineddu, Gallura

     

    Si possono verificare i seguenti effetti e danni localizzati per rischio idrogeologico ed idraulico (cfr. tab. "scenari di criticità" - § 5 del "Manuale
    Operativo delle Allerte ai fini di Protezione Civile" approvato con D.G.R n. 53/25 del 29.12.2014):
    danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane.
    Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti e danni diffusi:
    danni ed allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane; alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico.
    Si possono infine verificare i seguenti effetti e danni ingenti ed estesi:
    agli edifici e centri abitati, alle attività agricole e agli insediamenti civili e industriali, sia prossimali sia distanti dai corsi d'acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide; distruzione di infrastrutture (rilevati ferroviari o stradali, opere di contenimento, regimazione o di attraversamento dei corsi d’acqua). Ingenti danni a beni e servizi; grave pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane.

     

    Informazioni e aggiornamenti continui sul sito della Protezione Civile cliccando qui

     

  • 09.10.2015AVVISO CHIUSURA SCUOLE PER ALLERTA METEO NELLA GIORNATA DI SABATO 10 OTTOBRE

    A causa del nuovo allerta meteo di criticità elevata - codice rosso, il Sindaco ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Santadi per la giornata di sabato 10 ottobre 

    Leggi l'ordinanza

    Consulta la comunicazione di allerta meteo CRITICITA' ELEVATA

     

  • 08.10.2015Avviso di allerta (CRITICITA' MODERATA) per rischio idrogeologico del 08/10/2015

    Si porta a conoscenza della popolazione che il Centro Funzionale Decentrato in data 08/10/2015, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/281/2015 del 08/10/2015, comunica che:

    dalle ore 12:00 di venerdì 09/10/2015 e sino alle ore 23:59 di venerdì 09/10/2015 si prevede il livello di MODERATA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulle zone di allerta:
    Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu

     

    Si possono verificare i seguenti effetti e danni localizzati per rischio idrogeologico ed idraulico (cfr. tab. "scenari di criticità" - § 5 del "Manuale Operativo delle Allerte ai fini di Protezione Civile" approvato con D.G.R n. 53/25 del 29.12.2014):
    danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane. 

    Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti e danni diffusi: 
    danni ed allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane; alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico.

  • 07.10.2015AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DIRETTIVO AL DI FUORI DELLA DOTAZIONE ORGANICA AI SENSI DELL'ART.110 TUEL - AREA CONTABILE PERSONALE E TRIBUTI.

    Si informano tutti gli interessato che all'Albo Pretorio Comunale è stato pubblicato il Bando di Selezione in oggetto.

    La scadenza per la presentazione delle richieste di partecipazione è fissata al giorno 02/11/2015 - ore 12:00

    Consulta la pubblicazione dell'Albo Pretorio

      

  • 01.10.2015Declassamento Avviso di allerta del 30/09/2015 da CRITICITA' ELEVATA a CRITICITA' MODERATA per rischio idrogeologico

    Si porta a conoscenza della popolazione che il Centro Funzionale Decentrato con BOLLETTINO DI CRITICITÀ BCR/274/2015 del 01/10/2015 ha comunicato quanto segue:

    dalle ore 14:00 di giovedì 01/10/2015 e sino alle ore 6:00 di venerdì 02/10/2015 si prevede la RIDUZIONE al livello di MODERATA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO sulle zone di allerta:
    Iglesiente, Campidano

    Si possono verificare i seguenti effetti e danni localizzati per rischio idrogeologico ed idraulico (cfr. tab. "scenari di criticità" - § 5 del "Manuale Operativo delle Allerte ai fini di Protezione Civile" approvato con D.G.R n. 53/25 del 29.12.2014): danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane. Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti e danni diffusi: danni ed allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane; alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico.

  • 30.09.2015Avviso di allerta (CRITICITA' ELEVATA) per rischio idrogeologico del 30/09/2015

    Si porta a conoscenza della popolazione che il Centro Funzionale Decentrato in data 30/09/2015, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/273/2015 del 30/09/2015, comunica che:

     

    dalle ore 12:00 di mercoledì 30/09/2015 e sino alle ore 12:00 di venerdì 02/10/2015 si prevede il livello di ELEVATA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulle zone di allerta:

    Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu, Flumendosa-Flumineddu, Tirso, Gallura, Logudoro

     

    Si possono verificare i seguenti effetti e danni localizzati per rischio idrogeologico ed idraulico (cfr. tab. "scenari di criticità" - § 5 del "Manuale Operativo delle Allerte ai fini di Protezione Civile" approvato con D.G.R n. 53/25 del 29.12.2014):
    danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane.
    Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti e danni diffusi:
    danni ed allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane; alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico.
    Si possono infine verificare i seguenti effetti e danni ingenti ed estesi:
    agli edifici e centri abitati, alle attività agricole e agli insediamenti civili e industriali, sia prossimali sia distanti dai corsi d'acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide; distruzione di infrastrutture (rilevati ferroviari o stradali, opere di contenimento, regimazione o di attraversamento dei corsi d’acqua). Ingenti danni a beni e servizi; grave pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane.

    Informazioni e aggiornamenti continui sul sito della Protezione Civile cliccando qui

     

  • 30.09.2015AVVISO CHIUSURA SCUOLE PER ALLERTA METEO NELLE GIORNATE DI GIOVEDI' 1 E VENERDI' 2 OTTOBRE

    A causa del nuovo allerta meteo di criticità elevata - codice rosso, il Sindaco ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Santadi, per le giornate di giovedì 1 e venerdì 2 ottobre 

    Leggi l'ordinanza

    Consulta la comunicazione di allerta meteo CRITICITA' ELEVATA

     

<< Pagina precedente  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   [18]   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55  Pagina successiva >>

Torna alle scelte rapide

Torna alle scelte rapide

Torna alle scelte rapide

Credits: Imedia di Giulio Lai & C. s.a.s. - Realizzazione siti web per la Pubblica Amministrazione - Cagliari